La lista delle cose da non dire mai ad un ragazzo per non fargli detestare la cultura, i libri e la musica

Sempre più spesso noi giovani veniamo accusati di non amare particolarmente la lettura, di essere superficiali nei confronti della buona musica e, come se non bastasse, di non interessarci quanto servirebbe all’arte.

Questo non può essere smentito completamente, ma a nostra discolpa possiamo dire che non sempre veniamo incuriositi e invogliati nel tuffarci nel meraviglioso mondo delle cultura.

Ecco a voi la lista delle cose da non fare e da non dire se tenete al nostro patrimonio culturale.

  1. Per iniziare, presentare ad un adolescente un libro che conta le pagine di un dizionario bilingue non è sicuramente un buon atteggiamento per avvicinarlo alla lettura
  2. In classifica segue il momento in cui il professore, allo scoccare delle vacanze estive, estrae la lista con tutti i romanzi che l’alunno dovrà affrontare durante i tre mesi successivi. Obbligare un ragazzo a leggere qualcosa è il miglior modo perché quest’ultimo non lo faccia.
  3. “Non hai visto quel film? Allora è inutile parlarne, non potresti capire!” Non può mancare questa classica frase, che scatena il disprezzo di un qualsiasi giovane verso l’opera in questione.
  4. Ciò che appare all’occhio di un giovane come ovvio, giá detto, scontato e noioso.. Perché per interessarsi di qualcosa deve sempre entrare in gioco la novità.
  5. Ultimo, ma non per importanza, non bisogna per nessun motivo al mondo svelare il finale di un libro o spifferare quello di un film.

Questo perché noi ragazzi amiamo svestire da soli ogni opera da ciò che la veste. Facendo questo scopriamo anche lati di noi che non conoscevamo, che ci appassionano, che ci fanno crescere, che ci fanno vivere.

Ecco, questo vogliamo, vogliamo vivere. Questo ci interessa, ci rende curiosi di scoprire, di leggere, di ascoltare musica, di guardare, di fare qualsiasi cosa; basta che in questo ci sia VITA.

About the Author

Sono Chiara Gazziero, una delle tante liceali di 18 anni. Per una ragazza della mia età, definirsi è una delle cose più complicate. Quindi, io, non lo farò.

Leave a Reply