Libertà

Lungo la via dell'Oxiana  /   /  Di Paolo Medeossi

Grazie a tutti quelli che la sera del 21 aprile sono venuti all’osteria Alle Risorgive di Codroipo, e grazie alla splendida famiglia Polo che ci ha ospitati. E’ stato bello ricordare così, semplicemente, tra amici, il grande Amedeo Giacomini. Intenso e significativo l’intervento inviatoci da Gigi Bressan. E abbiamo anche scoperto la parentela tra “Medeo” e Luciano Fabro, straordinario artista friulano molto dimenticato.
Se andate alla Tate Gallery di Londra su un’enorme parete ci sono i nomi dei principali artisti del Novecento. Solo due i friulani: Tina Modotti e Luciano Fabro (di cui presto TamTam vuole parlarvi).
Prossimi appuntamenti con TamTam: il 30 aprile uscita in edicola del secondo numero (dedicato ai festival letterari) e poi la presentazione in occasione di Vicino/lontano a Udine, il 7 maggio in sala Aiace.

 

 

 

Siamo a fine aprile, giorni di libertà. Tema fondamentale che proponiamo a modo nostro (come sempre) approdando nelle isole greche, come fa di questi tempi tanta umanità allo sbaraglio.
Nikos Kazantzakis, cretese, scrisse “Zorba il greco”, suo capolavoro diventato poi un film con la stupenda interpretazione di Anthony Quinn e le musiche di Theodorakis che hanno fatto ballare il mondo. Breve citazione dal libro:

Ero felice. Paradiso e terra formavano una cosa sola. Un fiore dei campi con al centro una larga stilla di miele: ecco come mi appariva la vita. E la mia anima era un’ape selvaggia.

E adesso ecco Constantinos Kavafis, il poeta di Alessandria d’Egitto, nato il 29 aprile 1863 e morto il 29 aprile 1933. La sua Itaca è magica…

Sempre devi avere in mente Itaca
raggiungerla sia il tuo pensiero costante.
Soprattutto non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piede sull’isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per strada
senza aspettarti ricchezze da Itaca.

Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
in viaggio; che cos’altro ti aspetti?
E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare.

Buon viaggio, buona libertà a tutti.

About the Author

Tutto accadde molto tempo fa meditando su uno scoglio davanti al mare di Duino: tuffarsi o no nelle congestioni e nelle ebbrezze della vita?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui per visualizzare la privacy policy.