Un giovedì di marzo il ragazzo di Rigolato salì sull’Autobus. Aveva il brutto vizio di arrivare sempre in anticipo e così strinse le braccia al petto per...