Tam Tam non c’è

Lungo la via dell'Oxiana  /   /  Di Paolo Medeossi

Visto che noi di TamTam siamo quelli che amano citare i libri preferiti e da consigliare, la prima tentazione è di cominciare questo annuncio con le parole di “Viaggio al termine della notte”, di Louis-Ferdinand Céline, e cioè:

Viaggiare è utile, fa lavorare la fantasia. Tutto il resto è soltanto delusione e fatica. Questo nostro viaggio è interamente immaginario. Ecco la sua forza.

Bello no? Ma poi essendo noi di TamTam pure quelli che non si prendono troppo sul serio, cercando comunque di esserlo, vengono semplicemente in mente le parole di una canzone di Nek, che diceva: “Laura non c’è, è andata via”.

Per farla breve, niente TamTam in edicola o nelle librerie in questo inizio di febbraio, come accadeva dallo scorso aprile a ogni primo giorno del mese. Non c’è proprio, è sparito come era successo a Laura… Il nostro mensile si ferma, riflette, si guarda attorno, assapora l’aria che tira, scruta l’orizzonte, e nel frattempo rivede il film della sua piccola avventura cominciata nel marzo 2016 con un numero completamente online. Ci vuole ogni tanto, soprattutto nelle imprese che non hanno obblighi di alcun tipo, ma solamente suggestioni da raccogliere e trasmettere.

Comunichiamo tutto questo attraverso il nostro sito e la pagina Facebook ricordando che nel mensile uscito a gennaio, quello con il calendario delle passioni, si faceva già il punto sull’esperienza citando i temi affrontati finora e gli oltre settanta autori che hanno scritto sulle nostre pagine, liberamente e secondo ciò che il cuore gli indicava.

Ora ci fermiamo un po’. Chi vuole rivedere e ripassare la nostra esperienza trova le copie arretrate rivolgendosi alla libreria Gaspari di Udine, in via Vittorio Veneto, oppure su questo sito. La raccolta completa consta di nove numeri per complessive 76 pagine. Sfogliatele, leggetele, restano d’attualità. Tutte insieme racchiudono una storia sincera.

Grazie a chi ci ha seguito fin qui, con un’attenzione che abbiamo misurato soprattutto durante le oltre venti presentazioni effettuate, dalla Carnia al mare, attraverso un dialogo diretto, dal vivo, insolito per i tempi moderni.

Tornando infine alle amate citazioni, eccone un’altra tratta dal “Balthazar” di Lawrence Durrell:

L’amore prima unisce e poi separa. In quale altro modo si potrebbe crescere?

Vi piace? Raccomandazione ulteriore: cercate sempre nella lettura le spiegazioni utili e sagge per affrontare i piccoli grandi temi della quotidianità. Ogni articolo di TamTam, come si sa, reca in testa un occhiello particolare. Questo per esempio ha scritto “Lungo la via dell’Oxiana” e si riferisce a un bellissimo libro di Robert Byron, appunto “La via per l’Oxiana”. E’ un’Adelphi, casa editrice che attualmente pratica sconti del 25%. Un’occasione, non perdetela… TamTam può continuare anche così perché le sue vie sono infinite, mai prevedibili.

 
About the Author

Tutto accadde molto tempo fa meditando su uno scoglio davanti al mare di Duino: tuffarsi o no nelle congestioni e nelle ebbrezze della vita?