TamTam numero 7. “This is the end, my only friend”

L'ultimo dei Buendìa  /   /  Di Paolo Patui

This is the end, my only friend, cantava Jim Morrison; e come non citarlo allora visto il tema del nuovo numero di TamTam, arrivato alla sua settima avventura. Esce il 2 novembre il nuovo TamTam diretto da Paolo Medeossi e editato da Gaspari e allora il tema eccolo lì, sorgere spontaneo delle contingenze e dalle ricorrenze.

È il giorno dei morti, il giorno della fine e “la fine”, l’estinguimento, la conclusione è il tema che pervade le pagine di TamTam, ma non con intenti lugubri o grondanti tristezze. Perchè tra le cose che possono finire ci sono anche sventure e dolori, avventure mal riuscite o azioni che pervadono la nostra banalità quotidiana. TamTam cerca di intrecciare parole, idee, sentimenti, visioni, squarci, lasciando smisurata libertà a chi ha voluto scrivere. E su quelle pagine sono presenti nomi nuovi, inediti sulla scena di TamTam, come è giusto e necessario, perché ci sono infinite possibilità di osservare il mistero rappresentato dalla vita, qualunque essa sia. In punta di piedi, senza darsi l’aria di chissà chi, TamTam vuole trasmettere tutto ciò questo attraverso le tante storie e i tanti “Finali” di chi ha voluto scrivere: storie strane, singolari alle volte, niente affatto tristi o lugubri, accese invece dalla piccola luce che ognuno porta dentro di sé.

Da quella tragica che segnò la morte dei 4 “fuzilaz” di Cercivento rievocata con originalità particolare da Luigi Maieron, a quella misteriosa di Ippolito Nievo, a quella indagatrice con cui Mauro Daltin allerta sulla fine dell’indipendenza del pensiero. Ma pi ci sono le scanzonate note di Rocco Burtone sul Festival Mondiale della Canzone Funebre, una scorribanda di Silvia Polo sui “mortacci tua” e una elegante diatriba sul significato e la legittimità dei festeggiamenti di Halloween tra Fabiana Dalla Valle e Maria Grazia Mengon. Infine, come promesso un mese fa, c’è un’altra puntata dedicata al teatro di Udine, narrato fra passato e presente. E poi curiosando fra le fitte pagine di questa settimo numero le sorprese come sempre e le punture di spillo di certo non mancheranno.

Presentazione del nuovo numero mercoledì 2 novembre, alle 18, presso la libreria Feltrinelli di Udine con massiccia presenza della folta truppa di collaboratori di TamTam, il giornale delle passioni.

About the Author

Paolo Patui insegna pur avendo ancora molto da imparare; legge e scrive LeggerMente e senza esagerare. Spera di non diventare famoso. Soprattutto dopo morto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui per visualizzare la privacy policy.